Tra


 TRA (2015)
performance di improvvisazione tra musica e danza
con Benedetta Capanna e Oscar Bonelli

“Tra” è lo spazio, non spazio, confine e sostanza… è ciò che include e ciò che definisce.
E’ il tessuto connettivo della vita. Impercettibile e sempre presente in ogni attimo, è la transizione azione che rende prezioso ogni movimento e ogni pausa.
E’ come la metafora dello svelamento

Pannikar scrive:

“non è sollevando il velo ( e vedendo così la nuda realtà) che noi scopriremo il reale, bensì rendendoci conto che il velo copre e nasconde e che la scoperta di questo fatto costituisce l’effettiva rivelazione. Rivelare in questo senso non è svelare, sollevare il velo, ma “rivelare” il velo, renderci consapevoli che ciò che vediamo e tutto ciò che possiamo vedere è il velo, e che viene lasciato a noi “indovinare” o potremmo dire, “pensare” la realtà, che è resa manifesta proprio dal velo che la ricopre. Non possiamo separare il velo dalla cosa velata, proprio come non possiamo scindere una parola dal suo significato, o ciò che è udito da ciò che è compreso.”
Tra è un attimo di preziosa lucidità.