BENEDETTA CAPANNA


DANZA E YOGA

TO BE SENSITIVE IS TO BE ALIVE

” Il suo lavoro è improntato sulla sperimentazione su vari livelli di ricerca e su una sensibilità particolare della percezione del corpo. La sua danza si regala come apertura e concessione. Inoltre, il costante studio dello Yoga coniugato ad essa, le dona un’impostazione unica, che “impostazione” non è, quanto piuttosto una libertà, una leggerezza che è allo stesso tempo intensa profondità.”

da “Il respiro Yogico nel corpo sottile della danza d’autore italiana”
di Maddalena Elisa Chiara

L’amore dice: “Io sono tutto”. La saggezza dice: “Io non sono niente”. E la mia vita scorre tra l’uno e l’altra.

Sri Nisargadatta Maharaj